Chiesa di Santa Maria Maddalena in Preore

Alla chiesa di S Maria Maddalena vi si accede tramite scalinata di granito. Della facciata ammiriamo il portale barocco sormontato da una lapide che ricorda come a causa della alluvione che distrusse la chiesa ne venne eretta una nuova dedicata a Santa Maria Maddalena, abitatrice dei monti.

In false nicchie sono raffigurate le virtù. Il campanile di estrema semplicità, porta la data 1797, in granito, testimonia la povertà della gente data l´assenza di qualsiasi arricchimento. L´interno è a navata unica con quattro cappelline laterali. Colpisce soprattutto l´effetto prospettico, accentuato dal bellissimo fregio di raccordo della volta con i fianchi; fregio che unisce sobrietà e ricchezza, molto pronunciato e che lega mirabilmente i diversi corpi di fabbrica. Esso si armonizza con gli eleganti capitelli dei pilastri e sembra quasi una fiorita espansione degli stessi. Alle pareti sobriamente decorate fa riscontro una volta riccamente affrescata. Gli affreschi, racchiusi in medaglioni dalle eleganti cornici rococò, sono opera del pittore veronese P. Maratoli e sono datati 1806 (restaurati 1948). Particolare interessante è che nella chiesa possiamo trovare alcuni arredi appartenenti alla antica chiesa, un esempio è il Sacro Fonte del 1742. Da rilevare inoltre come un´acquasantiera provenga dalla ex cappella Stefanini di Tione , distrutta nell´incendio del 1895. I due altari laterali sono dedicati rispettivamente: quello di sinistra a S. Maria Maddalena e quello di destra alla Madonna del Rosario.

Tipologia di luogo
Chiesa
Collocazione geografica

Come arrivare

Mercoledì, 04 Febbraio 2015 - Ultima modifica: Giovedì, 12 Febbraio 2015